DL Sostegni bis: indennità spettacolo e cultura
18/07/2021

Nel ventaglio di aiuti e incentivi per far fronte all’emergenza Covid-19, la legge di conversione del Sostegni bis prevede anche nuove misure a sostegno del settore dello spettacolo, oltre ad ulteriori risorse per la ripartenza delle attività di teatri, cinema e musei. 

Ai 43 mila lavoratori dello spettacolo finora interessati dagli indennizzi erogati per i professionisti danneggiati dalle misure di contenimento della pandemia, verrà devoluta un''ulteriore indennità straordinaria di 1.600 euro, che interesserà, così come già avvenuto con il decreto Sostegni (dl n.41-2021), una platea di beneficiari allargata. Oltre agli artisti e maestranze con almeno sette giornate lavorative e un reddito inferiore ai 35mila euro, saranno indennizzati infatti anche coloro che, con almeno 30 giornate lavorative, abbiano un reddito inferiore ai 75mila euro.

Più risorse per teatri, cinema e audiovisivo

Una somma pari a 205 milioni di euro andrà ad incrementare i fondi di emergenza esistenti, così ripartiti:

  • 20 milioni di euro verranno destinati al sostegno dei musei statali;
  • 45 milioni di euro al fondo di parte corrente e 120 milioni di euro per gli interventi in conto capitale del fondo emergenza spettacolo, cinema e audiovisivo, previsti dal dl Cura Italia;
  • 20 milioni di euro al fondo per il sostegno delle imprese e delle istituzioni culturali, istituito dal dl Rilancio. 

Maggiori fondi per gli autori

Viene poi modificata la ripartizione del compenso per apparecchi e supporti di registrazione audio, snellendo il meccanismo di corresponsione della quota di compenso destinata ad autori, interpreti o esecutori per garantire un sostegno più veloce a delle categorie particolarmente colpite dall’emergenza in corso.

Inoltre una quota parte dei contributi automatici per lo sviluppo, la produzione e la distribuzione delle opere cinematografiche e audiovisive viene destinata agli autori del soggetto, della sceneggiatura, della musica e ai registi, valorizzando così il principio di partecipazione degli autori al successo delle opere, riconoscendo loro un contributo sinora destinato esclusivamente alle imprese cinematografiche e audiovisive.

No alla Tosap per circhi e spettacoli itineranti

Per sostenere i circhi e lo spettacolo viaggiante, inoltre, le loro attività vengono esentate dal pagamento del canone per l’occupazione temporanea di spazi e aree pubbliche fino al 31 dicembre 2021, corrispondendo quasi 13 milioni di euro ai Comuni per il ristoro dal mancato incasso di tali tributi.

Bonus cultura per i 18enni

Vengono incrementate di 70 milioni di euro le risorse per l’assegnazione della Card cultura, anche nota come bonus Cultura o 18app, per i giovani che compiono la maggiore età nel 2021. Lo strumento, introdotto per la prima volta dalla legge di Stabilità 2016 (L. 208-2015), per effetto dell’incremento potrà contare su un budget complessivo di 220 milioni, ossia lo stesso importo previsto per coloro che hanno compiuto 18 anni nel 2020.

Fondo restauro e manutenzione immobili storici

A seguito del lavoro parlamentare sul decreto Sostegni bis è stato introdotto un Fondo da 2 milioni di euro (un milione per ciascuno degli anni 2021 e 2022) che finanzierà il bonus per la manutenzione e il restauro degli immobili di interesse storico e artistico.

Il Fondo opera riconoscendo alle persone fisiche che detengono i beni immobili in questione, al di fuori dell’esercizio di impresa, un credito di imposta in misura pari al 50% delle spese sostenute nell''anno in corso e in quello successivo per interventi conservativi, fino ad un massimo di 100 mila euro.

L’agevolazione sarà utilizzabile in compensazione, ma non potrà essere cumulata con altri contributi o finanziamenti, né con la detrazione del 22% prevista dal Testo unico sulle imposte sui redditi (DPR 917/1986) per le spese sostenute dei soggetti obbligati alla manutenzione, protezione e restauro dei beni vincolati. Un decreto del Ministro della cultura, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, stabilirà i criteri e le modalità di gestione e di funzionamento del Fondo, nonché le procedure per l’accesso alle sue risorse.

Ricerca Bandi
Valle d'Aosta Piemonte Liguria Lombardia Trentino-Alto Adige Veneto Friuli Venezia Giulia Emilia Romagna Toscana Umbria Marche Lazio Abruzzo Molise Campania Puglia Basilicata Calabria Sicilia Sardegna

SOCIAL

NEWSLETTER
Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere tutti gli aggiornamenti:

Regione:
Bandi Sport e Cultura © 2021
G.Z. Sport Consulting - P.IVA: 04009250236

Cookie Privacy